venerdì 11 novembre 2016

DICHIARAZIONE AL SETTIMANALE "CHIARI WEEK"




La tua civica lavora da anni e continuerà a lavorare secondo i principi di partecipazione, condivisione e collaborazione con i cittadini che la contraddistinguono fin dalla sua fondazione.
 
Da sempre siamo stati aperti al dialogo e al confronto e proprio a partire da questa nostra apertura abbiamo partecipato a diversi incontri non solo con altre forze politiche ma anche con cittadini, movimenti e associazioni presenti sul territorio del nostro comune.
 
E sempre secondo questo principio la Tua civica ha incontrato recentemente alcuni componenti della lista Obiettivo comune per condividere e discutere i temi che ci hanno sempre caratterizzato in questi anni in consiglio comunale,temi che sono cari alla lista fin dai suoi albori e che sono i temi fondanti del nostro operato.
 
Dal risultato dell'incontro ci pareva di aver trovato una convergenza su tematiche importanti , da noi sempre sostenute, come per esempio la necessità di avere una casa di riposo sul nostro territorio, ma subito dopo apprendiamo dalle pagine del Chiari Week che il capogruppo di Obiettivo comune sarebbe contrario all’eventuale unione delle liste...
 
Ci rammarica e ci lascia senza parole un’affermazione di questo tipo e ci sembra francamente incomprensibile l’ atteggiamento del massimo esponente di Obiettivo Comune. Il signor Paderni infatti non è un privato cittadino che esprime un parere personale: è il consigliere capogruppo in carica per la lista Obiettivo comune. 

L'incontro si è tenuto tra la Tua Civica e la lista che lui ha rappresentato e rappresenta tutt'oggi in consiglio comunale. È Inutile affermare che siamo molto delusi ed amareggiati. Proprio ora che si erano trovate delle convergenze su tematiche importanti.

mercoledì 12 ottobre 2016

CONSIGLIO COMUNALE DEL 12.10.2016

 *** INTERROGAZIONE ***


Al sindaco del Comune di Cazzago San Martino
Antonio Mossini



Oggetto: INTERROGAZIONE AI SENSI DELL’ART. 30 COMMA 2DEL         REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE


Considerato:

•    Che in data 30.04.2016 la sottoscritta Patrizia Belli ha dato lettura della mozione presentata a nome del gruppo “la tua civica”.

•    Che la mozione aveva per oggetto “all’adozione di politiche sostenibili concernenti il servizio idrico a favore dei cittadini residenti, all’accesso gratuito dei primi 50 litri a uso domestico di acqua potabile, recuperando i costi a carico delle eccedenze erogate”.

•    Che la seduta di consiglio sopra menzionata è stata sospesa per favorire attraverso i capigruppo, la redazione di un testo condiviso.

•    Che detto testo è stato votato all’unanimità dei presenti.

Chiediamo:
1.    Quali sono state le azioni del Sindaco e della giunta per ottemperare agli impegni assunti contenuti nel testo formulato in modo condiviso durante la seduta di consiglio del 30.04.2016.


Ringraziando
Per il gruppo la tua civica

Il consigliere
Patrizia Belli



*** MOZIONE ***

Cazzago San Martino 09/09/2016

                            Al Sig. Sindaco dott. Antonio Mossini
                            Al segretario comunale dott. Fazio
                            Alla giunta
                            Ai consiglieri del comune di Cazzago San Martino

Mozione per il divieto di prodotti contenenti glifosate negli interventi di contenimento di erbe infestanti.



Premesso che:
•    secondo il decreto legislativo 194/95 un prodotto fitosanitario può essere autorizzato solo se “non produce effetti nocivi, in maniera diretta o indiretta, sulla salute dell’uomo o degli animali o sulle acque sotterranee”;

•    il glifosate è un erbicida non selettivo impiegato sia su colture arboree che erbacee e aree destinate alle colture agrarie: industriali, civili, argini, ecc…

•    la frequenza di ritrovamento del glifosate, uno degli erbicidi più utilizzati a livello nazionale, è particolarmente elevata nelle acque superficiali.

•    La degradazione del glifosate nel terreno, avviene facilmente in quanto tende a comportarsi come fosfati inorganici naturalmente presenti nella terra.

Considerato che:

•    Il rapporto ISPRA 2013 riferisce : “nonostante sia una delle sostanze più vendute a livelli nazionale e la sua presenza nelle acque sia stata abbondantemente confermata anche da dati internazionali, glifosate e AMPA (acido aminometilfosfonico, derivante dalla degradazionedel glyphosate) sono le sostanze che più determinano  il superamento SQA (Standard Qualità Ambientale)nelle acque superficiali: AMPA in 70 punti( 79.5% del totale) glifosate in 37 punti ( 42% del totale).

•    L’afenzia per la ricerca sul cancro ( IARC), ha dichiarato il glifosate probabile cancerogeno per l’uomo. Il giudizio espresso di 17 esperti, e sintetizzato in un documento pubblicato su The Lancet Oncology, fa emergere una forte correlazione epidemiologica tra l’impiego del glifosato e il linfoma non Hodgkin.

Considerato inoltre:

•    Che il comune di Cazzago San Martino beneficia di vaste aree verdi attrezzate per bambini.

•    Che il territorio di Cazzago possiede numerose piste ciclo pedonali affiancate da cigli stradali che necessitano costante manutenzione.

•    Che ragazzi e famiglie con bambini, animali domestici frequentano i luoghi sopra menzionati.

CHIEDIAMO CHE IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNI IL SINDACO E LA GIUNTA:

•    Ad attivarsi utilizzando tutti gli strumenti a sua disposizione per contrastare l’uso delle sostanze tossiche anche di origine naturale e delle sostanze saline negli interventi di controllo delle infestanti al di fuori delle pratiche agricole a salvaguardia della salute umana, dell’ambiente e della biodiversità.

•    A garantire che nei bandi di gara emanati dal comune per gli appalti pubblici riguardanti gli interventi di contenimento delle infestanti venga indicata come unica tipologia di intervento possibile quello meccanico.

•    A interloquire con i responsabili del settore manutenzione della Provincia affinché all’interno del territorio comunale vengano utilizzati esclusivamente metodi di tipo meccanico nelle operazioni compiute dalle ditte loro incaricate.

•    A informare attraverso incontri e comunicazioni scritte i rivenditori sul territorio comunale e tutti i cittadini sui rischi per l’ambiente e per la salute umana nell’utilizzo e di vendita di prodotti diserbanti.

•    A interloquire con i Comuni confinanti affinché adottino lo stesso principio di precauzione.




Patrizia Belli
                                    Consigliere  “La tua civica”




giovedì 7 aprile 2016

CONSIGLIO COMUNALE DEL 07.04.2016

DICHIARAZIONE DI VOTO

Gentilissimi consiglieri

Come gruppo consiliare ancora una volta siamo costretti a denunciare pubblicamente l’assoluta miopia di questa amministrazione.

Durante la seduta di consiglio comunale del 20.10.2015 nella quale si adottava il nuovo strumento urbanistico P.G.T. , abbiamo sottolineato l’esigenza, come gruppo, di avere delle delucidazioni attraverso pareri legali in merito all’efficacia di alcune diciture:

1) Assoluto divieto a qualsiasi forma di discarica.

2) Individuazione di possibili espansioni urbanistiche nel solo comune di Cazzago. 

Con nota del 26.10.2015 la sottoscritta, per il gruppo la tua civica, richiede formalmente al sindaco e al segretario che le venissero forniti i sopraccitati pareri.
Il 14.11.2015 il sindaco,rigettando la nostra istanza, risponde che il richiedere pareri legali a supporto di un consigliere, secondo lui, non rientri nelle facoltà e prerogative dello stesso.

Mi preme sottolineare che a nulla è servita la nota del 18.11.2015 inviata al sig. Prefetto di Brescia per denunciare tale atteggiamento. Infatti, dopo diversi solleciti da parte della prefettura la quale chiedeva spiegazioni dell’atteggiamento di questa amministrazione, solo qualche giorno fa il segretario, dopo 150 giorni dalla nostra richiesta, ha dato una pseudo spiegazione alla prefettura...la quale deve comunque ancora esprimere il suo parere.

A nostro supporto, apprendiamo dalle osservazioni della provincia, che uno dei nostri dubbi era fondato, tant’è che, attraverso il suo parere vincolante, richiede di togliere dalla cartografia del PGT adottato, la previsione di futura espansione urbanistica nel solo territorio di Cazzago. 

Non osiamo immaginare cosa avrebbe potuto scrivere un avvocato a supporto dei nostri dubbi, smontando le vostre fumose convinzioni. Ancora una volta la maggioranza dimostra di andare avanti con i paraocchi, da sola, per la propria strada, senza una volontà vera di confronto e di democrazia.

Ci spiace constatare che il consiglio viene utilizzato ancora una volta, solo perché richiesto a livello istituzionale, tant’è vero che già l’orario dell’approvazione di questo strumento la dice lunga sulla modalità di lavoro e della considerazione dell’apporto del consiglio tutto. 

Per questi motivi abbandoniamo l’aula in modo tale che lei sindaco possa lavorare da solo come suo desiderio a nostro giudizio, ormai palesato.

Per il gruppo la tua civica
Il consigliere Patrizia Belli